Trattamento fumi - AMBIENTE

logo_ambiente

Menù di navigazione

headerpagprofilo

L'energia che unisce

Briciole di pane

Trattamento fumi

Trattamento fumi

Le linee di trattamento fumi sono sostanzialmente equivalenti per le due linee di processo. L’impianto di trattamento fumi è del tipo a secco ed è essenzialmente composto da:

  • Elettrofiltro per la rimozione delle polveri
  • Reattore a secco
  • Filtro a maniche
  • Sistema deNOx del tipo SCR

Tutta la linea fumi è mantenuta in depressione dal ventilatore esaustore, posto a valle di tutti i trattamenti. L’esaustore invia poi i fumi al camino. I fumi provenienti dalla camera di combustione vengono raffreddati sino ad una temperatura di 220-240°C in caldaia e passano attraverso un elettrofiltro che consente di ridurre la concentrazione di polveri al di sotto di 100 mg/Nm3. (Visualizza Immagine)

Successivamente i fumi passano nel reattore a secco che è un tubo di Venturi in cui i fumi depolverati dall’elettrofiltro vengono miscelati con bicarbonato di sodio finemente macinato e carbone attivo in granuli (PAC), opportunamente premiscelati, per l’abbattimento dei composti inorganici del cloro, fluoro e gli ossidi di zolfo, i microiquinanti organici ed i metalli pesanti.

Il processo di depurazione è basato sia sulla reazione della NaHCO3 con gli ossidi di zolfo e con HCI (od eventuali altri acidi alogenidrici presenti), sia sull’adsorbimento di diossine e metalli pesanti sul carbone attivo.

Il flusso di gas in uscita dal reattore a secco viene avviato al filtro a maniche dove vengono trattenuti i prodotti delle reazioni, le polveri, le ceneri volanti, l’eccesso di reagente alcalino rispetto allo stechiometrico ed il carbone che ha assorbito le diossine, i furani ed i metalli pesanti. (Visualizza immagine)

Nel filtro a maniche proseguono e si completano le reazioni di neutralizzazione e di adsorbimento (che avvengono principalmente nel reattore posto a monte), nel momento in cui i fumi attraversano il pannello di polvere che si forma sulla superficie delle maniche stesse. Le polveri e i sali di sodio sono poi rimossi dal sistema di pulizia del filtro.

Il filtro a maniche è del tipo “pulse-jet” con pulizia delle maniche effettuata “on-line”, mediante valvole di soffiaggio aria compressa per lo scuotimento delle maniche.

Il sistema di controllo automatico delle perdite di pressione consente di effettuare la pulizia in modo regolare. Il sistema filtro a maniche è costituito da cinque celle singolarmente escludibili mediante opportune serrande poste all’ingresso e all’uscita dei fumi, isolando così ogni singola cella e consentendo gli interventi manutentivi necessari mantenendo il filtro in funzione.

I fumi in uscita dal filtro a maniche ad una temperatura di circa 180-200°C vengono inviati ad un sistema SCR (riduzione selettiva catalitica) per l’abbattimento degli ossidi di azoto NOx. (Visualizza Immagine)

A monte del sistema è collocata una lancia con ugello a dispersione spray per l’iniezione del reagente (soluzione liquida di NH3 al 25% in peso), che viene spruzzato nella corrente dei fumi.

Il flusso di reagente viene controllato tramite un dispositivo di analisi e di monitoraggio del contenuto di NOx nei fumi posto all’uscita di ciascuna linea.

Per la rigenerazione del catalizzatore è stato previsto un bruciatore a metano; tale bruciatore, posto nel tratto di condotto che connette il filtro a maniche al reattore deNOx, garantisce inoltre, il mantenimento della corretta temperatura dei fumi in ingresso al catalizzatore anche durante i periodi transitori. La temperatura necessaria alla rigenerazione del catalizzatore è di 290 - 300°C.

Il flusso di fumi in uscita dal sistema di riduzione catalitica degli NOx attraversa uno scambiatore fumi – acqua, in cui i fumi vengono raffreddati a circa 105°C riscaldando un circuito chiuso di acqua surriscaldata, che a sua volta cede calore alla rete di teleriscaldamento. I fumi trattati vengono infine inviati al camino, comune per le due linee (punto di emissione E1).

Applicazioni nidificate

Grafico Emissione in comune

Parametro Limite
di legge
Media
SO2 50.0 0.2
NOX 120.0 62.1
CO 50.0 5.0
HCI 10.0 1.3
COT 10.0 0.1
POLVERI 10.0 0.0
NH3 10.0 0.2
SO2 50.0 0.2 [] true; true; true; NOX 120.0 62.1 ['SO2'] true; true; true; CO 50.0 5.0 ['SO2', 'NOX'] true; true; true; HCI 10.0 1.3 ['SO2', 'NOX', 'CO'] true; true; true; COT 10.0 0.1 ['SO2', 'NOX', 'CO', 'HCI'] true; true; true; POLVERI 10.0 0.0 ['SO2', 'NOX', 'CO', 'HCI', 'COT'] true; true; true; NH3 10.0 0.2 ['SO2', 'NOX', 'CO', 'HCI', 'COT', 'POLVERI'] true; true; true;
['SO2', 'NOX', 'CO', 'HCI', 'COT', 'POLVERI', 'NH3']
[50.0, 120.0, 50.0, 10.0, 10.0, 10.0, 10.0]
[0.2, 62.1, 5.0, 1.3, 0.1, 0.0, 0.2]
Grafico Emissione Maggio 2021

footer